BUSINESS

Come guadagnare con l’affiliate marketing

In questo articolo ti parliamo dell’affiliate marketing e di tutte le strategie che ti permetteranno di guadagnare online grazie a questo modello di business.

È davvero possibile guadagnare online con pubblicità e collaborazioni con altre aziende? 
Sì e ti diciamo di più: con la giusta strategia l’affiliate marketing potrebbe diventare il tuo business primario e permetterti così di vivere la vita che hai sempre desiderato.

Te ne parliamo perché siamo i primi a farlo e perché raggiungere la libertà finanziaria è un obiettivo che abbiamo ben chiaro in mente. Sarebbe sciocco consigliarti qualcosa senza averlo provato in prima persona.

Per cui prima di cominciare vogliamo consigliarti una cosa: comincia il prima possibile e mettiti in gioco. Cerca di capire cosa funziona e cosa no e… permettiti un margine di errore. Sbaglierai, con molta probabilità ma non mollare.
Quello dell’affiliate marketing è un modo semplice per guadagnare (per semplice intendiamo senza grandi investimenti iniziali), ma come ogni cosa, soprattutto se vogliamo che funzioni, ha bisogno del suo tempo. Datti tempo prima di decidere se ne vale davvero la pena.

Capiamo ora nel pratico cos’è l’affiliate marketing e in che modo ti permette di guadagnare.

affiliate-marketing-blog-business-pink-different

Cos’è l’affiliate marketing?

Ci sono diverse definizioni di affiliate marketing ma la maggior parte di esse uniscono termini troppo tecnici e poco chiari, infatti perdere di vista lo scopo principale di questo tipo di business è facile.

Proviamo a spiegartelo qui con parole semplici:
l’affiliate marketing è un modo per guadagnare online e consiste nella vendita di prodotti, corsi o servizi di un terminato brand, aziendale o personale che sia.

Il marketer o affiliato riceve un pagamento nel momento in cui il consumatore, al quale è stato promosso il brand, acquista il prodotto/servizio o effettua una determinata azione.

“Ah, sembra facile!”

Ricordati che i soldi non piovono mai dal cielo, e non saremo di certo noi a farti credere questo.
Guadagnare con l’affiliate marketing richiede strategia e dedizione. È facile nel momento in cui diventi una persona consapevole.

Come per altri tipi di business prima di cominciare devi definire i tuoi obiettivi, documentarti (soprattutto se è un campo nuovo), e solo alla fine decidere quale tipo di strategia attuare per sfruttare al meglio le enormi possibilità del web.

Per farlo può esserti utile scegliere una nicchia di mercato ancora inesplorata.
La prima cosa da fare è decidere a chi comunicare. Se ti sei perso il nostro articolo sull’importanza della scelta del target, vai qui!

Non puoi lanciare una monetina e decidere in che tipo di mercato inserirti. Devi capire in quale mare stai per tuffarti, quali pericoli potrai incontrare e soprattutto devi essere in grado di navigare durante le tempeste. Non puoi farti trovare impreparato!

Devi fare un’indagine di mercato. Sì, DEVI! L’imperativo non è un caso.

Come funziona l’affiliate marketing

L’affiliate marketing è un business costruito su una relazione salda di tre parti distinte che lavorano sullo stesso obiettivo, il guadagno:

  • PUBBLICITARIO: la parte che vende il prodotto o servizio, chiamato anche inserzionista.

Tu lavorerai a stretto contatto con lui. Il programma di affiliazione nella maggior parte dei casi è già stabilito, la tua scelta sarà solo legata allo spazio web in cui vendere e sponsorizzare i suoi o loro prodotti, in base a che si tratti di un’unica persona o di un’azienda.

  • MARKETER: colui che vende il prodotto, chiamato anche affiliato o editore.

Il marketer sei tu, la persona cioè che lavora nella vendita in cambio di una commissione.
Puoi fare affiliate marketing sul tuo blog (se ne hai uno), sul tuo sito web o sui profili social.

Il nostro consiglio, se usi il tuo profilo personale, è quello di non decidere di fare affiliate marketing con ogni brand.
Scegli quello che più ti rappresenta, che sposa i tuoi valori, che non è distante da te e dalle persone che ti seguono/leggono.

  • CLIENTE: colui che compra il prodotto che tu hai sponsorizzato.

Il cliente comprerà il prodotto grazie alla tua strategia di marketing non solo per il prodotto stesso, ma anche e soprattutto perché sarai stato tu a proporglielo. Tra l’affiliato e il cliente c’è quindi un rapporto di fiducia. Occhio a non rovinarlo!

È il cliente quindi a completare il triangolo di quella relazione che avevamo sopra annunciato.
Alla fine di questo processo ognuno avrà tratto beneficio: il cliente con il prodotto, il marketer con il compenso e il pubblicitario con il guadagno.

affiliate-marketing-blog-business-pink-different

Cosa devi fare nel concreto

Una volta stabilito con il pubblicitario su quale prodotto o servizio instaurare la collaborazione, pubblicherai annunci o contenuti (audio, video, foto) in cui avvicini il consumatore a quel determinato brand.
Come già detto puoi utilizzare le tecnologie e le piattaforme che più ti aggradano, il risultato sarà pressoché identico.

Il tuo inserzionista in un secondo momento potrà controllare se il cliente ha acquistato quel determinato prodotto o servizio grazie al tuo lavoro e ai tuoi sforzi, dati dalle strategie di marketing più adatte per condurre il cliente all’acquisto.

Non dovrai preoccuparti di questioni logistiche, né tanto meno di questioni legate al prodotto che hai sponsorizzato.
Il tuo unico obiettivo è quello di inviare traffico mirato, cioè persone in target con il brand, ad una landing page, per permettere di trasformarli da visitatori a consumatori.

Va da sé che prima di farli atterrare sulle pagine dei prodotti e/o brand che sponsorizzi dovranno prima arrivare sulla tua.

Come generare visitatori sulla piattaforma

Questa è la cosa più importante. Non riuscirai a vendere nulla se prima non sarai in grado di aumentare la visibilità del tuo sito web o della piattaforma che utilizzi per fare pubblicità.

Il numero dei tuoi visitatori dovrà aumentare. In che modo?

  • scegli un target (non puoi pretendere di parlare a tutti);
  • crea contenuti differenti, sii originale;
  • cerca di essere costante nella pubblicazione, le persone dovranno ricordarsi di te;
  • sii te stesso, gli utenti di oggi cercano negli altri qualcosa che gli assomigli.

Perché dovresti conoscere l’affiliate marketing

Perché se sei un imprenditore, o se vuoi diventarlo, potrai generare delle vendite aggiuntive rispetto a quelle che sei in grado di produrre da solo.

È un modo per le aziende di fare marketing a un costo ridotto e un modo per te di migliorare le tue prestazioni online, di farti conoscere, di avere maggiori contenuti di cui parlare e allo stesso tempo anche di guadagnare. Incredibile no?

Per ultima cosa ma non per importanza ti mostriamo quali sono i modelli di guadagno.
Il guadagno avviene su base percentuale. Si può guadagnare in quattro modi e tutti sono riconducibili alle azioni che ogni utente compie sul sito dell’inserzionista:

  • PPS (Pay per Sale), l’affiliato riceve un compenso in caso di vendita andata a buon fine dopo che l’utente sarà arrivato sul sito dell’inserzionista attraverso l’annuncio pubblicitario;
  • PPC (Pay per Click), il pubblicista paga la commissione ogni volta che un utente clicca sull’inserzione presente sul sito del marketer;
  • PPL (Pay per Lead), non per forza si punta alla vendita di un prodotto. Il pubblicista potrebbe voler puntare all’iscrizione di un utente alla propria newsletter, ad esempio. Per ogni tipo di conversione, se accordato da contratto, l’affiliato riceverà un compenso;
  • PPV (Pay per View), questo è il modo più semplice per guadagnare con l’affiliate marketing. Il marketer riceverà un compenso ogni qual volta un utente visiterà il sito dell’inserzionista.

Ti ricordiamo che anche nell’affiliate marketing hai bisogno per prima cosa di capire chi sei e cosa offri di diverso ai tuoi clienti e anche al brand per cui venderai un determinato prodotti/servizi. In poche parole hai bisogno del brand positioning.
Solo in questo modo potrai posizionarti sul mercato e nella testa di nuovi potenziali clienti.

Per una consulenza contattaci pure qui! E non dimenticarti che il brand positioning viene prima del marketing, prima delle vendita, prima di tutto. Cosa aspetti?

Se l’articolo ti è piaciuto lasciaci un commento, e grazie per essere arrivato fin qui!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

categoria blog pink different - business

Quì vi parleremo di BUSINESS e delle sue infinite sfaccettature.

Altri articoli

legge-del-sacrificio-blog-marketing-pink-different_
Marketing

La legge del sacrificio: hai mai rinunciato a qualcosa?

In questo articolo ti parleremo di una delle 22 immutabili leggi del marketing: quella del sacrificio. Questa è una di quelli leggi, come quella del fallimento, che può essere applicata sia azienda sia nella nostra vita quotidiana. Nella maggior parte dei casi tendiamo ad associare alla parola “sacrificio” un qualcosa di puramente negativo, senza comprendere quanto, grazie

Leggi Tutto »
BUSINESS BLOGGING -blog business-pink-different_
Business

Business blogging: 5 motivi per cui devi avere un blog

In questo articolo ti parliamo dell’importanza di creare un blog aziendale e di quali sono i 5 motivi principali per cui dovresti farlo. «Ma… a cosa serve un blog aziendale?» Questa è la domanda da 1 milione di dollari, alla quale abbiamo risposto diverse volte.La maggior parte dei clienti, delle aziende e dei liberi professionisti non

Leggi Tutto »
clubhouse-blog-pink-pill-pink-different
Pink Pill

Clubhouse: il nuovo social ad invito

In questo articolo ti parliamo di Clubhouse, il nuovo social del momento, parte integrante di quell’innovazione continua a cui facciamo spesso riferimento. Fai già parte dei “pochi” che è riuscito a entrare in una stanza di Clubhouse? O stai ancora aspettando il tuo invito? Eh sì, perché Clubhouse è non solo il social del momento ma è

Leggi Tutto »

Iscriviti alla nostra Newsletter

Non perderti i nostri articoli.

*Cliccando su “Invia” dichiaro di aver accettato le Condizioni Generali e la Privacy Policy.