fbpx
BUSINESS

Come usare LinkedIn per far decollare il tuo business

In questo articolo ti parliamo di LinkedIn, il social network più diffuso in ambito business, visitato ogni giorno da migliaia di professionisti, aziende ed HR manager.

 

Ti occupi di business e non sei iscritto a LinkedIn?
Qui ti spieghiamo perché dovresti assolutamente esserci.

 

LinkedIn è il social network dei professionisti per eccellenza, la piattaforma perfetta per chi ha un’attività B2B, ma non solo. È anche la piattaforma perfetta per chi desidera informarsi e parlare con colleghi e collaboratori.

Qui puoi permettere al tuo brand di crescere, di farsi conoscere, di creare importanti connessioni lavorative.
Per cui se sei un libero professionista o hai da poco creato la tua azienda, è di certo il canale più adatto a te!
Secondo noi infatti LinkedIn ha un potere incredibile, soprattutto in termini di autorevolezza.

Come dici? Non hai ancora guardato il nostro profilo? Collegati con noi qui!

Ma torniamo subito a noi.
Anche se emergere è complicato, mai come oggi, i social ci aiutano in qualche modo a farlo.

Oggi vogliamo dimostrarti che ci sono sì delle regole da seguire, dei metodi che funzionano e che è bene osservare, ma senza mai dimenticare una cosa fondamentale: MANTIENI LA PROMESSA.
Sii coerente e rispetta il valore della tua azienda.

I social sono ormai la “vetrina digitale” del tuo business e per questo è importante studiare una strategia pensata per ogni tipo di piattaforma che intendi utilizzare.
Non c’è più alcuna azienda (del passato e del presente) o libero professionista che non abbia una pagina Instagram, ad esempio, ma lo stesso vale per LinkedIn.

SE TI OCCUPI DI BUSINESS, NON PUOI NON ESSERCI!

Questo perché è diventato ormai chiaro quanto i social possano essere un’ottima opportunità per fare marketing senza l’investimento di grandi somme di denaro.

Una strategia social ben studiata permette di elevare il Brand, di farlo conoscere a quante più persone possibili, di fidelizzare i clienti e quindi ispirare fiducia.

Ma attenzione, i social media senza un’adeguata strategia social potrebbero risultare uno strumento inutile, e questo ovviamente, vale anche per LinkedIn.

 

L’importanza di un profilo curato: aziendale e professionale

La grande differenza che c’è tra LinkedIn e altri social, come Facebook ad esempio, è che puoi davvero dedicarti alla creazione di un profilo professionale e generare allo stesso tempo contatti.
Non dovrai quindi preoccuparti di immagini imbarazzanti e condivisioni di post sui gattini, perché non sarà questo il posto dove farlo, e di certo non li troverai scorrendo la home!

Le aziende che si iscrivono su questo social network hanno accesso a un profilo business e grazie a questo profilo si connettonocon milioni di persone interessate ai loro prodotti e servizi.

Nella creazione del profilo ti imbatterai in un’importante funzione: quella che riguarda la possibilità di veder comparire su Google la tua pagina aziendale. Queste infatti vengono indicizzate al pari dei siti web e consentono di aumentare la visibilità del tuo business. Significa che, se le persone cercano il nome della tua azienda, oppure i prodotti e i servizi che vendi, Google gli mostrerà la tua pagina LinkedIn aziendale.

Per questo motivo è importante completare accuratamente il tuo profilo e inserire una descrizione dettagliata che permetterà ai clienti di conoscerti, o di riconoscerti, con estrema facilità.

Ora ti spieghiamo a cosa dovrai fare attenzione una volta presa la scelta di far decollare il tuo business, proprio grazie a LinkedIn.

Analizza le performance

Analizzare l’andamento della comunicazione online è indispensabile per capire se stai andando nella direzione giusta.
E se così non fosse, ti raddrizzare il tiro.
Monitorare le performance della comunicazione aziendale ti è quindi utile per capire se:

  • Ti stai rivolgendo alle persone giuste
  • I contenuti sono apprezzati dal pubblico
  • I contenuti sono visualizzati dal pubblico nel paese giusto
  • Stai ottenendo un engagement per ogni post soddisfacente

 

LinkedIn è il social per il tuo business?

Oggi una buona presenza online, come abbiamo già detto, è fondamentale per rendersi autorevoli nel proprio settore, per cercare nuovi clienti e per creare nuove opportunità di business.

LinkedIn ha oltre 575 milioni di utenti, con più di 260 milioni di utenti attivi mensili.
Tra gli utenti di LinkedIn che si impegnano mensilmente con la piattaforma, il 40% accede ogni giorno.

Ma il punto è: sei proprio sicuro che il tipo di comunicazione che c’è su LinkedIn fa al caso tuo?
Questo è solo uno dei motivi per cui ti consigliamo prima di studiare bene la piattaforma. Non sempre quello che funziona bene per gli altri va bene anche per te, e viceversa.

 

Chi è il tuo visitatore tipo su LinkedIn?

Ti sei mai chiesto chi visita il tuo profilo?
Questa parte viene definita “audit” ed è quella in cui devi chiederti se i profili che atterrano sulla tua pagina sono profili adatti al tuo business. Ti consigliamo, quindi, di tenere sotto controllo non solo la crescita numerica dei visitatori del tuo profilo, ma anche la loro natura, ovvero la corrispondenza rispetto al tuo cliente/partner ideale.

E poi, pur solo per curiosità, come fai a non vedere di cosa si occupa il profilo che ha appena sbirciato la tua pagina?


Qual è la tua strategia?

Prima di iniziare un qualsiasi tipo di percorso è necessario avere una strategia: è così anche su LinkedIn!

Per prima cosa è necessario differenziarsi dai competitor per ottenere un posizionamento unico e distintivo. Devi avere chiara la tua mission, individuale o aziendale che sia, la proposta di valore che intendi dare, devi definire gli obiettivi e prestare attenzione alle impostazioni del tuo account: dalla privacy, alla scelta della lingua, alla possibilità di investire in un account premium.

 

Hai completato tutto il profilo?

Una volta definita la strategia bisogna passare all’ottimizzazione del profilo.
Secondo LinkedIn gli utenti che hanno completato tutte le sezioni del profilo ricevono il 40% di opportunità di business. Questa è la fase in cui devi dedicarti alla fruibilità del tuo profilo, per cui imposta un’adeguata foto profilo e immagine di sfondo, possibilmente brandizzata, definisci la tua qualifica o il tuo mercato di riferimento attraverso le key words e indica cosa puoi offrire in base alle tue competenze, ai tuoi prodotti o servizi.

Tutto questo ti aiuterà ad accrescere la tua reputation e quindi la tua autorevolezza.


Content is king, anche su LinkdeIn

Anche su LinkedIn vale la regola del “content is king”.
Crea la tua strategia, identifica i contenuti che interessano al tuo pubblico, soffermati su argomenti di cui hai una certa conoscenza e definisci un piano editoriale per la pubblicazione.
Pubblica almeno un articolo alla settimana su LinkedIn Publisher e cerca di rispettare le buone regole del blog posting.

 

Lead generation

Hai tracciato il profilo del tuo cliente ideale?
Ti consigliamo di utilizzare il modello del buyer persona: hai presente il gioco da tavolo “Indovina Chi”?
Ecco, il principio è più o meno quello, solo che qui si tratta di “indovinare” il tuo potenziale cliente per permettere al tuo business di crescere.

Chiediti: quali domande potrebbero porsi i visitatori una volta atterrati sul tuo profilo?
Questo secondo noi è un ottimo punto di partenza per attirare nuovi lead qualificati. Non dimenticare, ovviamente, di svolgere anche un ruolo attivo nella ricerca: usa la ricerca avanzata, filtra i risultati, invia richieste di collegamento, e finalizza la relazione.

 

Ora, avrai capito che LinkedIn è la piattaforma creata per le imprese e che mette a disposizione tutti gli strumenti per mostrarsi ai clienti in modo professionale. Ma avrai anche capito che un social è solo una piccola parte del grande lavoro che c’è dietro al tuo business.

E tu, hai un profilo LinkedIn?

Se hai bisogno di una consulenza o sei curioso di conoscere in che modo possiamo collaborare per far si che il tuo business prenda il volo, scrivici.

Dai vita al tuo brand con noi, posizionati qui!

L’articolo ti è piaciuto? Lasciaci un commento, e grazie per essere arrivato fin qui! 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Altri articoli

Come diventare un copywriter differente
Pensiero Differente

Perché avere un copywriter in azienda è importante?

“Cerca qualcosa di sicuro.” “Dove pensi di arrivare con la scrittura?” “Copy…che?”   Comincia quasi sempre così. Il lavoro del copywriter invece, per via cambiamenti continui, grazie all’avvento del digitale, è una delle professioni più ricercate del momento. E nonostante sembri folle riuscire a vivere “di scrittura e parole” le soddisfazioni arrivano, e spesso coincidono con

Leggi Tutto »
Digital Marketing: i 5 trend strategici più utilizzati
Marketing

Digital Marketing: i 5 trend strategici più utilizzati

In questo articolo ti parliamo di digital marketing e dei trend strategici più utilizzati nel 2020, per ottenere un vantaggio competitivo sul mercato. Se il compito del digital marketing è quello di trasferire e far conoscere al pubblico la vision e la mission di un’azienda (oltre che i suoi prodotti), è innegabile ammettere che negli ultimi 5

Leggi Tutto »
BIOHACKING: COS’È E COME TI AIUTA A VIVERE AL MEGLIO
Pensiero Differente

Biohacking: cos’è e perché ti aiuta a vivere meglio

In questo articolo ti parliamo di Biohacking, quel processo che ti permette di apportare modifiche al tuo stile di vita al fine di “hackerare” la biologia del tuo corpo e sentirti al meglio. Hai presente le affermazioni “sei quello che mangi” – “sei quello che leggi” – “sei quello che ascolti” – o ancora –  “sei il risultato

Leggi Tutto »

Iscriviti alla nostra Newsletter

Non perderti i nostri articoli.



    Cliccando su "Invia" dichiaro di aver accettato le Condizioni Generali e la Privacy Policy.