STORIE DI SUCCESSO

Cristiano Ronaldo: un calciatore o un brand?

Oggi ti parliamo Cristiano Ronaldo, uno dei migliori calciatori di tutti i tempi, considerato uno tra i marcatori più produttivi nella storia del calcio. Oltre alla sua dimensione sportiva, che tutto il mondo conosce, Ronaldo ha poi una vita parallela, quella da imprenditore.

Nella mia testa sono il miglior giocatore del mondo.
E lavoro sodo tutti i giorni con l’ambizione di essere il più forte.

Se c’è un altro campo in cui Cristiano Ronaldo è indubbiamente il numero uno, è quello del marketing e del personal branding.

Il personal branding è un processo attraverso cui una persona definisce i punti di forza (competenze, stile, carattere, abilità, ecc.) che la rendono unica e differente. Grazie a queste caratteristiche si crea un vero e proprio marchio personale, in base al tipo di comunicazione che si ritiene più opportuna. Senza girarci intorno, l’obiettivo è il brand positioning, ovvero, il posizionare nella mente dell’utente il brand (in questo caso il nome di uno dei giocatori più forte di tutti i tempi) associato a una precisa particolarità.

Pink Different si occupa esattamente di questo.
Creiamo e posizioniamo il tuo brand sul mercato.
Passiamo dalla strategia del marchio alla ricerca di mercato, dal branding verbale alla progettazione del logo…
E tutto questo ha a che fare con la tua capacità di offrire qualcosa di diverso e unico, in grado di creare nella testa del cliente la percezione che «sì, sei tu lo specialista in quella determinata categoria di prodotto di cui ha bisogno».

Con Ronaldo più che di prodotto in sé, parliamo di uno status.

Ci avevi mai pensato? A quanto sia importante occupare uno spazio ben definito nella mente del cliente? Se ti chiedessimo cos’è che ti rende unico, differente e autentico, sapresti rispondere?

Noi possiamo dirti che il brand positioning fa davvero la differenza.
E l’eccellenza sportiva di cui ti parliamo oggi ne è una conferma.

Ad ogni modo, oltre che a un posizionamento ben preciso, ciò che rende unico Cristiano Ronaldo è la sua mentalità. Ha vissuto un’infanzia poverissima ma oggi ha raggiunto un successo incredibile, realizzando il suo sogno di sempre: essere il più forte del mondo, a ogni costo.
Impegno, focus e costanza. Ti dice niente la parola incessantismo?
Ne abbiamo parlato qui, fanne tesoro!

Insomma Ronaldo si è allenato perché voleva diventare il migliore e il migliore lo è diventato.
La capacità di raggiungere un obiettivo e portare avanti quella voglia di farcela: questo fa la differenza.

Cristiano Ronaldo

Chi era Cristiano Ronaldo prima di diventare CR7? 

Cristiano Ronaldo comincia a giocare a calcio all’età di 7 anni.
A soli 12 anni approda allo Sporting Lisbona in cambio di 12.000€ e diventa il ragazzino più pagato del Paese. Gioca per 5 anni nelle giovanili della squadra e dimostra presto il suo talento.
Un talento che senza pratica, sacrificio e costanza, ricordiamolo, è fine a se stesso.

Il vero e proprio esordio però risale al 13 agosto 2003, quando Cristiano Ronaldo si trasferisce al Manchester United per 12,24 milioni di sterline. È qui che diventa il teenager più costoso nella storia del calcio inglese ed è qui che comincia la sua storia.

Parliamo solo di un calciatore o di un vero e proprio brand?

Il suo successo popolare è però dovuto esclusivamente al suo talento?
La risposta è no. La sua fama è dovuta anche al fatto che sia stato definito come il “re dei social network”: sul profilo Instagram ha ben 243 milioni di follower.
Lo stesso vale per quanto riguarda Facebook con 123 milioni e su Twitter 89,6 milioni.
Oggi è una vera pepita d’oro, capace di movimentare 456 milioni di follower totali sui social e di raccogliere un guadagno in un’ora di 11.375€.

Il suo guadagno annuo è di circa 92 milioni di € e nella sua carriera, finora, ha guadagnato più di un MILIARDO di euro. Ad oggi è infatti il primo calciatore della storia ad aver superato questa cifra. 

Fra i tanti sponsor di Ronaldo, comunque, il contratto migliore sembra essere quello con Nike, definito da lui come: “il migliore contratto della mia vita”.

Perché?
La buttiamo lì… forse perché gli ha consentito di ottenere in pratica 24 milioni all’anno a vita?

È anche testimonial di Armani, Samsung, Herbalife (conosci l’opportunità di network marketing che offre quest’azienda? Ne abbiamo parlato qui!) , Mtg, American Tourister e molte altre aziende.

Inoltre Ronaldo oggi è un imprenditore a tutti gli effetti: la sua multinazionale stima un patrimonio di 400 milioni di € e il suo impero comprende un marchio di intimo, hotel e musei.

Cosa puoi prendere da questa storia:

  1. Puoi diventare quello che vuoi.
  2. Il tuo passato non ha niente a che vedere con il tuo futuro.
  3. Se hai il giusto mindset puoi raggiungere risultati incredibili.
  4. Dal mondo dello sport puoi imparare più di quanto credi.

Segui i tuoi sogni. Qualunque siano i tuoi ideali, puoi diventare quello che vuoi diventare.

L’abbiamo ripetuto più volte:

Il futuro dicono sia sempre incerto, ma di una cosa siamo sicuri: “tutto è cambiato e nulla sarà più come prima!”

Noi intanto vogliamo consigliarti una cosa: se la tua azienda non ha un posizionamento, fa’ qualcosa, tipo…SUBITO! Qui trovi tutti i nostri servizi di business, orientati al successo. 

Se l’articolo ti è piaciuto lasciaci un commento, se hai domande anche, se hai dubbi pure.
Grazie per essere arrivato fin qui!

Questa rubrica di “Storie di successo” è stata pensata principalmente per un motivo: ISPIRARTI.
Ognuna di queste storie può lasciarti qualcosa, sta a te coglierne il senso più profondo per trovare la tua personale chiave di volta.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Blog Pink different rubrica STORIE di SUCCESSO

Quì vi parleremo di STORIE DI SUCCESSO, di tutte quelle persone che ce l’hanno fatta partendo da zero, di quelle persone che hanno puntato su se stesse, che hanno appreso dai loro fallimenti e che hanno fatto di essi la loro arma vincente.

Instagram

Precedente
Successivo

Social Links

Blog Pink different rubrica STORIE di SUCCESSO

Quì vi parleremo di STORIE DI SUCCESSO, di tutte quelle persone che ce l’hanno fatta partendo da zero, di quelle persone che hanno puntato su se stesse, che hanno appreso dai loro fallimenti e che hanno fatto di essi la loro arma vincente.

Altri articoli

Olivante-blog storie di successo -pink-different
Storie di Successo

Olivante: come e dove trovare l’idea differenziante

Oggi ti parliamo di Marco e Mario Morrone, due fratelli pugliesi che hanno creato la prima piattaforma B2B specializzata sul mercato dell’olio extravergine d’oliva: Olivante.  Perché abbiamo scelto questa storia di successo?Per due motivi principali: il primo ha a che fare con la loro realtà, quella di due fratelli che creano una startup (in cui ci

Leggi Tutto »
babboNatale CocaCola-blog-marketing-pink-different_-min
Marketing

È nato prima Babbo Natale o Coca-Cola?

Oggi ti parliamo di Babbo Natale, l’iconico uomo del Natale, della magia dei regali dalla lunga barba bianca e l’asso del marketing Coca-Cola. Babbo Natale e il suo inevitabile collegamento con il marchio Coca-Cola sono la conferma di quanto un brand possa influenzare la nostra immaginazione e di quanto la nostra mente sia attirata dalle immagini,

Leggi Tutto »
Storie di Successo

Salvatore Aranzulla, la rockstar del problem solving

Oggi ti parliamo di Salvatore Aranzulla, la rockstar indiscussa del problem solving. Il problem solving è la capacità di eliminare o superare i problemi. Ma è anche una delle soft skills più richieste nel mondo del lavoro, guarda qui! Per alcuni è un’arte innata, per altri pensare di risolvere una difficoltà è già di per sé

Leggi Tutto »

Iscriviti alla nostra Newsletter

Non perderti i nostri articoli.

*Cliccando su “Invia” dichiaro di aver accettato le Condizioni Generali e la Privacy Policy.