STORIE DI SUCCESSO

Olivante: come creare un’idea differenziante

Questa rubrica di “Storie di successo” è stata pensata principalmente per un motivo: ISPIRARTI.
Ognuna di queste storie può lasciarti qualcosa, sta a te coglierne il senso più profondo per trovare la tua personale chiave di volta.

Oggi ti parliamo di Marco e Mario Morrone, due fratelli pugliesi che hanno creato la prima piattaforma B2B specializzata sul mercato dell’olio extravergine d’oliva: Olivante. 

Perché ti parliamo di Olivante?

Per due motivi principali: il primo ha a che fare con la loro realtà, quella di due fratelli che creano una startup (in cui ci rivediamo moltissimo!); il secondo con l’obiettivo che questa piattaforma vuole raggiungere, e che in parte ha già raggiunto.

Noi siamo particolarmente attratti dal mondo delle statup, dai cambiamenti, dalle novità stimolanti e innovative.
Abbiamo scritto a riguardo un articolo, che troverai qui, su tutti gli step necessari alla creazione di una startup, e un altro ancora sul “perché 9 startup su 10 falliscono“. Se farai attenzione a ogni particolare e a ogni step, vedrai che dare vita al tuo progetto diventerà qualcosa di concreto. Sarà facile? No, per niente. Ma da qualche parte dovrai pur cominciare, no?

Ora torniamo a noi.

Olivante è a tutti gli effetti una startup, una startup che ha puntato su un’idea differenziante.
Ti ricordi l’articolo sul brand positioning?
Sull’urgenza di creare qualcosa di innovativo e differente per raggiungere il successo e per farsi ricordare da un potenziale cliente? Se non lo ricordi lo trovi qui, e se hai un’idea o vuoi dare vita a un progetto, ti consigliamo vivamente di leggerlo!

La piattaforma Olivante ha colto in pieno il significato di “differente”.
Marco e Mario Morrone hanno cercato qualcosa di innovativo, di diverso e soprattutto di utile.

Abbiamo parlato più volte del fatto che “bisogna rispondere a una domanda o risolvere un problema per proporsi sul mercato”, e loro sono riusciti proprio in questo, hanno trovato una soluzione. Per cercala non sono andati tanto lontano, anzi, non sono andati lontano affatto. Sono partiti dalla loro terra, dalle loro radici, da un qualcosa di famigliare.

Questo è un altro motivo ancora per cui, oggi, ti parliamo di loro: per l’incredibile lato umano che si nasconde dietro questo progetto.

In cosa consiste la piattaforma B2B Olivante

Olivante è una piattaforma B2B che permette a tutti i ristoratori di ordinare l’olio migliore (in base ai menù o alle singole pietanze che offrono) direttamente da piccoli produttori e frantoi d’Italia. Prima parlavamo di una soluzione e, quindi, di un’idea differente.

Ma a cosa facevamo riferimento?
Come ben saprai una delle materie prime che contraddistingue la Puglia da altre regioni è, oltre il grano, sicuramente l’olio. I produttori di extravergine sono quindi moltissimi e ognuno di loro produce un olio dal sapore (e dal colore) diverso.

Il problema è che i ristoratori non riescono a conoscere le infinite possibilità e gli infiniti tipi di oli che potrebbero offrire ai loro clienti, questo perché la maggior parte dei produttori fa fatica a farsi notare dal mercato. Infinite quantità d’olio vengono regalate o vendute sotto costo, pensa che solo il 27% delle aziende olearie è considerato “competitivo” sul mercato.

È come se la domanda e l’offerta non riuscissero proprio ad incontrarsi.
Ed è qui che entra in gioco Olivante.

L’obiettivo della startup è proprio questo: avvicinare il mondo della ristorazione ai piccoli produttori, saltando tutta la filiera distributiva, che inevitabilmente incide sull’aumento del prezzo e sulla scarsità di scelta per l’utente finale.

Che sia un’idea vincente non siamo solo noi a dirlo, ma i numeri.
Nonostante la startup sia nata solo nel 2019 ha già raggiunto ottimi risultati, dalla vincita del bando regionale come “uno dei progetti più innovativi” alla vendita di circa 250 litri di olio extravergine in un mese, senza nessun intervento di marketing.

Umani prima che businessmans

La piattaforma Olivante è fatta di storia, di persone, di ricordi e di profumi. È questo che, a nostro avviso, la rende speciale.

Non è frutto di un’idea macchinosa, è il risultato ma soprattutto il punto di partenza di due ragazzi, tra l’altro giovanissimi, che hanno puntato su qualcosa che conoscevano e a cui erano particolarmente affezionati.
Dopo anni passati a studiare e a lavorare lontano da casa, hanno deciso di tornare per restituire alla loro terra un po’ di quell’affetto che avevano ricevuto nel corso degli anni.

Si rimane sempre ancorati a certi profumi, a certe tradizioni, al semplice sapore di casa, lo sappiamo bene!
È vero che non sei destinato a diventare qualcuno in base al luogo in cui nasci, ma se riesci a farlo e sei sicuro che il luogo in cui sei cresciuto ti abbia dato un valore aggiunto, allora avrai vinto due volte. E noi di questo ne siamo certi.

Sbagliamo a credere che il mondo del business, quello vendite e delle trattative sia un mondo freddo e distante dall’uomo. In realtà, poco altro, gli è così vicino. Siamo fatti di relazioni, di emozioni e di confronti.

Cosa puoi prendere da questa storia:

  1. TROVA LA TUA L’IDEA DIFFERENZIANTE
  2. NON CERCARE TROPPO LONTANO DELLE RISPOSTE
  3. CREDI FORTEMENTE NELLA TUA IDEA
  4. TORNARE INDIETRO NON SIGNIFICA FALLIRE

Hai mai pensato di rendere la tua idea o una tua passione monetizzabile?

Sai che hai a disposizione un’infinità di strumenti per vivere la vita che davvero desideri mentre fai ciò che più ami fare?
Se hai un’idea di business in mente che non riesci a rendere concreta, dai un’occhiata a quello che possiamo fare per te. E poi nel dubbio, scrivici!

L’articolo ti è piaciuto? Lasciaci un commento, e grazie per essere arrivato fin qui!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ogni GIOVEDÌ vi parleremo di STORIE DI SUCCESSO, di tutte quelle persone che ce l’hanno fatta partendo da zero, di quelle persone che hanno puntato su se stesse, che hanno appreso dai loro fallimenti e che hanno fatto di essi la loro arma vincente.
Blog Pink different rubrica STORIE di SUCCESSO

Instagram

Precedente
Successivo

Social Links

Altri articoli

influencer marketing
Marketing

Influencer marketing: perché il tuo business non può farne a meno

In questo articolo vi parleremo dei cosiddetti hashtag della trasparenza, di quale concetto, contratto o collaborazione si cela dietro di essi. Del perché è corretto inserirlo da parte di chi lavora sui social e di quanto la pubblicità sia da sempre un potente strumento di marketing. Il fine non è solo quello di vendere un prodotto,

Leggi Tutto »
Dropshipper-IRWIN-DOMINGUEZ-Blog-storie-di-successo-Pink-Different
Storie di Successo

Irwin Dominguez, professione dropshipper

Questa rubrica di “Storie di successo” è stata pensata principalmente per un motivo: ISPIRARTI. Ognuna di queste storie può lasciarti qualcosa, sta a te coglierne il senso più profondo per trovare la tua personale chiave di volta. Oggi vi parliamo di Irwin Dominguez, un dropshipper americano che ha avuto un successo incredibile in soli 8 mesi

Leggi Tutto »
legge della focalizzazione-blog marketing-pink-different
Marketing

La legge della focalizzazione: come fare il salto di qualità

E se ti dicessimo che per creare un’azienda con la A maiuscola devi focalizzarti?A cosa penseresti? In questo articolo ti parliamo di una delle 22 leggi del marketing: quella della focalizzazione. Posizionamento, focalizzazione, focus del e sul brand, chiamalo come preferisci. Sappi solo che questo è lo strumento di marketing – non l’unico ovviamente – più

Leggi Tutto »

Iscriviti alla nostra Newsletter

Non perderti i nostri articoli.



    Cliccando su "Invia" dichiaro di aver accettato le Condizioni Generali e la Privacy Policy.