fbpx
BUSINESS

Twitch: come guadagnare con il live streaming

In questo articolo ti parliamo di Twitch, la piattaforma di live streaming con più di 4 milioni di utenti attivi, di proprietà di Amazon.

Sì, hai letto bene, Amazon colpisce ancora e Twitch è diventata una delle piattaforme di streaming video più popolari al mondo.

Solo qualche giorno fa ti avevamo parlato del nuovo reparto del gigante degli e-commerce in cui è possibile acquistare farmaci online (sei hai perso l’articolo puoi recuperarlo qui!), oggi invece ti raccontiamo della piattaforma Twitch, presente sul mercato dal 2011 ma che nell’ultimo anno ha registrato numeri da record.

Attenti come siamo alle novità e ai progressi non potevamo non parlartene.

La realtà è che ci sono ancora tantissime persone che ignorano questo tipo di economia, le stesse che probabilmente faticano a portare uno stipendio a casa ma che, di fronte a un ragazzino che guadagna milioni di euro tramite i videogames, avrebbero il coraggio di dire: “Trovati un lavoro SERIO”.
E chi lo dice che da una passione non si possa creare un lavoro remunerativo?
A riguardo abbiamo scritto un articolo “3 modi per guadagnare con i videogames”, se hai la passione per i videogiochi ti consigliamo di leggerlo, se non ce l’hai te lo consigliamo ugualmente, giusto per capire quali grandi occasioni ci sono nel mondo in cui viviamo.
Certo, per arrivare a farne un vero e proprio lavoro (con guadagni molto molto elevati) sono richiesti grande sacrificio e impegno, come in tutte le cose d’altronde.

Ma vediamo insieme cos’è Twitch e come funziona.

 

Cos’è Twitch?

La piattaforma per le live d’eccellenza.

Il suo statement è: Twitch is the world’s leading live streaming platform for gamers and the things we love.
Ovvero: 
Twitch è la piattaforma di live streaming leader a livello mondiale per i giocatori e le cose che amiamo.

È infatti perfetta per i gamers ma anche per chiunque voglia parlare di ciò che gli piace fare e condividere il suo sapere con gli utenti registrati.

Ora, era già chiaro quanto il mercato dei videogiochi stesse crescendo in maniera esponenziale, ma il coronavirus e il lockdown hanno senz’altro dato una gran mano. Milioni di persone obbligate a rimanere in casa hanno passato molto più tempo online, e sì, anche molto più tempo sui videogiochi.

Il punto è che non tutti sanno quanto questa passione possa diventare un vero e proprio lavoro.
No, non siamo matti (non completamente almeno!) e lo ripetiamo ancora una volta: si può guadagnare giocando.

 

Come guadagnare con le dirette

Così come YouTube, anche Twitch si caratterizza per un modello di business misto B2B e B2C:

  • B2B: la possibilità, da parte dei brand, di sviluppare campagne paid (cioè campagne che permettono alle aziende di raggiungere il target adatto) nei formati Twitch (banner, preroll, ecc.)
  • B2C: gli utenti possono acquistare Twitch Prime, l’upgrade che dà all’utente dei privilegi, così come avviene per Amazon Prime. Questi privilegi consistono nella la possibilità di interagire con gli streamer e di scaricare giochi gratis mensili, ad esempio.

Cosa avviene sulla piattaforma

Twitch è la piattaforma degli streamer, ovvero di veri e propri creator che scelgono di mostrarsi in sessioni live prolungate in cui viene meno la distanza temporale tra il mittente e il destinatario.

Il bello di Twitch è proprio questo: tutto avviene in diretta.

Anche se è diventato popolare per le sue sessioni di gioco live (gaming), negli ultimi due anni ha raggiunto la popolarità nel mercato mainstream grazie al “Just Chatting”, sessioni di microfono aperto in cui i creator posso fare tanto altro:

  • Video reaction – si guardano e commentano in diretta le serie TV della programmazione tradizionale;
  • Live travel/experience – i creator scelgono di documentare i propri viaggi sulla piattaforma;
  • Podcast – i creator scelgono di fare interviste e approfondimenti, o semplicemente di raccontare qualcosa di personale.

 

Twitch supera Youtube

Diciamo che ciò che più spinge gli streamer ad abbandonare la pietra miliare dei contenuti video, ovvero YouTube, è il guadagno. Infatti su Twitch quest’ultimo è superiore.
Si guadagna non solo dalla piattaforma stessa, ma anche con le donazioni dei fan.

Poi ancora, le API della piattaforma sono estremamente customizzabili, e questo permette di personalizzare il tutto in base alle esigenze dello stream del giorno e dei contenuti che si vogliono condividere.

Insomma, Amazon ha fatto centro, ancora una volta.

Inoltre su Twitch è l’interazione e la fidelizzazione dei followers a farla da padrona.

Alcuni streamer si sono organizzati in vere e proprie crew e hanno investito in setting che somigliano a veri e propri studi televisivi.

A differenza di TikTok, che vive di trend che subiscono modifiche in base a chi li interpreta, Twitch basa il suo successo sulla fidelizzazione del creator con il suo pubblico, creando logiche di influencing più profonde.

Ora, può sembrare scontato, ma esser chiari non è di certo un male.
Ci teniamo a dirti che prima di pensare al guadagno dovrai prima di tutto capire cosa vuoi comunicare, quali argomenti vuoi trattare e cos’hai da offrire ai tuoi utenti.
Per cui la prima cosa da fare è rimboccarsi le maniche e mettere tutta la tua passione nelle dirette, e prima ancora di questo, dovrai capire come configurarle. Come in ogni cosa ci vuole studio, dedizione e soprattutto costanza.

E tu, hai un canale Twitch?
Eri a conoscenza dell’incredibile successo di questa piattaforma?

Se l’articolo ti è piaciuto lasciaci un commento, e grazie per essere arrivato fin qui!

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Altri articoli

Elf on the Shelf challenge: perché dovresti lanciare una challenge
Pink Pill

Elf on the Shelf challenge: cos’è e perché ha riscosso successo

In questo articolo ti parliamo di una challange che ha spopolato sul web: la “Elf on the Shelf challenge”, e anche di quanto i social abbiano influenzato la nostra quotidianità. Insomma, sono tutti impazziti per la sfida del momento: la Elf on the Shelf challenge. Avrai notato nei giorni che hanno preceduto le feste, la home di

Leggi Tutto »
Omnicanalità: come rendere un acquisto indimenticabile
Marketing

Omnicanalità: come rendere l’acquisto indimenticabile

In questo articolo ti parliamo di omnicanalità, una strategia di marketing che ti permette di acquisire maggiori clienti, di renderli il punto centrale del tuo business, di offrire loro un’esperienza d’acquisto indimenticabile che, senza dubbio, li farà tornare da te.   Per il consumatore non esiste più una distinzione tra spazio fisico e spazio online.   Partiamo da

Leggi Tutto »
Vincere Senza Competere - Oceano Blu
Marketing

Oceano blu: come vincere senza competere

Il termine “Oceano Rosso” è la metafora della condizione in cui si trovano la maggior parte delle imprese oggi: una realtà dove per sopravvivere è necessario lottare fino all’ultimo sangue contro la concorrenza, per avere qualche speranza di vincere. COME RIUSCIRE A NAVIGARE IN UN OCEANO BLU? Trovare un’idea originale e riuscire a lasciare il segno

Leggi Tutto »

Iscriviti alla nostra Newsletter

Non perderti i nostri articoli.



    Cliccando su "Invia" dichiaro di aver accettato le Condizioni Generali e la Privacy Policy.